Typewriter
Riccardo Orizio

A tutti i potenti interessa il Gibuti e non è più un posto da Corto Maltese

Editoriale Domani, Agosto 01, 2021

Anche l’Italia ha una presenza dal 2013 in questa che chiama “cabina di regia per le operazioni di contrasto al terrorismo, di sorveglianza dei traffici commerciali, di contrasto alla pirateria”.

I luoghi sognati dalla fantasia di Hugo Pratt ora diventano al centro del gioco geopolitico internazionale anche per gli interessi minerari, con grandi depositi di potassimo scoperti dagli esploratori italiani durante le avventure coloniali e ora ambiti da Cina e multinazionali.

Anche le guerre di confine tra Gibuti e la vicina Eritrea hanno radici nei tempi coloniali italiani, quando l’unico export della zona era il sale della Dancalia.

My books
The Lost white tribe Talk of the Devil The Lost white tribe Talk of the Devil