Typewriter
Riccardo Orizio

Una linea nel deserto dell’Africa accende i conflitti a sud del Marocco

Editoriale Domani, 28 Giugno 2021

Non esiste conflitto al mondo più chiaramente basato sullo scontro tra mappe geografiche di quello che si gioca sulle sabbie di un territorio africano.

Le mappe rivali al centro dello scontro mostrano tutte una cosa sola: la fascia di 250mila chilometri quadrati di deserto attraversata per secoli dalle carovane che collegavano la leggendaria Timbuctù alla piazza-mercato di Marrakesch, unendo i tesori del sultano Mansa Musa, l’uomo più ricco della storia, ai mercanti berberi.

Divenuto oggi uno dei luoghi meno popolati e produttivi della terra dove diversi indici statistici segnano letteralmente il numero zero. Tuttavia ciò che differenzia le varie mappe è un interrogativo che sta tornando di attualità: esiste o no una linea dritta e orizzontale che taglia nettamente in due questa oscura fetta di Sahara, andando da Ovest a Est, dalle isole Canarie per intenderci fino a sbattere contro il confine dell’Algeria?

My books
The Lost white tribe Talk of the Devil The Lost white tribe Talk of the Devil